Verdinote: i vincitori/FOTO

BATTIPAGLIA. Si è tenuto sabato 25 ottobre, al Palasport Schiavo di Battipaglia, il festival internazionale di canzoni per ragazzi e giovani “Verdinote”. Il concorso, organizzato dall’associazione Avvenire (presidente Domenico Polito), è giunto alla sua trentaduesima edizione. La manifestazione è uno dei pezzi di storia culturale di Battipaglia ed è un appuntamento fisso della città. Di […]

BATTIPAGLIA. Si è tenuto sabato 25 ottobre, al Palasport Schiavo di Battipaglia, il festival internazionale di canzoni per ragazzi e giovani “Verdinote”. Il concorso, organizzato dall’associazione Avvenire (presidente Domenico Polito), è giunto alla sua trentaduesima edizione. La manifestazione è uno dei pezzi di storia culturale di Battipaglia ed è un appuntamento fisso della città.

Di seguito i nomi dei vincitori:

  • Nota D’Oro per il settore bambini: Andrea Leonardi che ha interpretato il brano “IL BRACCO GENERALE” (scritto da Riccardo Lasero & Alberto Flavio Fulgoni)
  • Premio miglior testo settore bambini: Carmine Spera (per il brano “SUPERTOBIA” interpretato da Giuseppe Simone Cavallaro)
  • Premio Migliore Composizione Musicale: Riccardo Lasero (per il brano “IL BRACCO GENERALE”)
  • Nota D’Oro Settore Ragazzi: Ritapia Papa che ha interpretato il brano “COME NEVICA” scritto da Melania Panza)
  • Premio miglior testo settore Ragazzi: Pasquale La Rocca (per il brano “VIVI” interpretato da Rossella Opromolla)
  • Miglior composizione musicale Settore Ragazzi: Raffaele Pistone, Bruno Carioti e Massimo Froio (per il brano “CI SONO GIORNI” interpretato da Michela Mussoni)
  • Nota D’Oro Settore Giovani (che quest’anno si è svolto unicamente con brani editi): Luisa Di Benedetto (che ha interpretato il brano “SACUNDIM SACUNDA'”)

Premi Speciali:

  • Medaglia D’Argento della Presidenza della Repubblica Italiana per la Migliore Qualità Vocale: Antonio Bosco (che ha interpretato nel settore Giovani il brano “SEI LA VITA MIA”)
  • Premio Mariele Ventre & Premio Diritti dell’Infanzia: Flora Contento per il testo del brano “COSA CENTRO IO” (interpretato da Giuseppe Ligarò)

Fin dalla sua nascita, avvenuta nell’anno 1982, la manifestazione si è contraddistinta, nel panorama delle manifestazioni culturali riservate ai ragazzi, per la sua originalità, serietà e professionalità. Qualità che nel corso degli sono state ulteriormente migliorate, attraverso l’impegno costante e lo spirito di sacrificio che accomuna tutto lo staff organizzativo nel proporre, ogni anno, un evento culturalmente molto valido, apprezzato sia in Italia che all’estero. Il festival “Verdinote”, sia per l’età dei partecipanti sia per la qualità della proposta musicale, si è saputo ritagliare uno spazio ben definito nel panorama musicale destinato ai ragazzi, collocandosi tra lo Zecchino d’oro ed il San Remo Giovani.

La manifestazione si prefigge lo scopo di promuovere e diffondere l’arte canora e la cultura musicale tra i ragazzi di ogni nazionalità. L’aggregazione, un altro aspetto importante della manifestazione, rappresenta il naturale collante che, insieme alla musica, unisce le giovani generazioni nel comune desiderio di vivere esperienze nuove e formative. I concorrenti, i loro genitori o accompagnatori, ragazzi di culture e tradizioni diverse, hanno la possibilità di instaurare, durante i giorni di permanenza al festival, rapporti di amicizia e di reciproca conoscenza, attraverso il linguaggio universale della musica. In questi anni d’ininterrotta attività, la manifestazione, seppur con esigue ed irrisorie risorse finanziarie, ha compiuto un salto di qualità enorme, facendosi apprezzare e stimare in tutta Italia e in Europa. La sua notorietà ha da tempo travalicato i confini locali e nazionali, per assumere una valenza internazionale. Numerosi i paesi esteri che vi hanno finora partecipato: Slovenia, Bulgaria, Polonia, Malta, Albania, Australia, Repubblica Ceca, Lettonia, Georgia, Serbia, Svizzera ecc.

La crescente ed entusiastica partecipazione di ragazzi di diverse nazionalità rappresenta la testimonianza più diretta del successo della manifestazione e dell’interesse che essa suscita nei protagonisti. Di rimando, la notevole partecipazione all’evento festival, costituisce anche per la nostra regione, un’importante occasione di ricaduta economica nel campo turistico. Inoltre, l’interesse sempre crescente dei mass-media italiani e stranieri, dando ampio risalto alla manifestazione, testimonia ancor di più il successo dell’iniziativa. Infatti, le immagini del festival, unitamente a quelle dei luoghi più caratteristici e rinomati della nostra terra, vengono diffuse, non solo in Italia ma anche all’estero.

La presenza di numerose delegazioni straniere dà, quindi, l’opportunità di valorizzare in tutta Europa il binomio Verdinote – Turismo. La manifestazione, parte integrante del tessuto sociale e culturale di Battipaglia, è fortemente legata alla nostra regione, riuscendo ad offrire, anche fuori dai confini nazionali, un’immagine di laboriosità e di valenza culturale.

[Best_Wordpress_Gallery id=”37″ gal_title=”Verdinote Battipaglia 2014″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *