Vallo: reflui industriali non trattati, sigilli a 13 strutture

Vallo: reflui industriali non trattati, sigilli a 13 strutture

VALLO DELLA LUCANIA. Rflui industriali non trattati, sigilli a 13 strutture a Vallo della Lucania. I seguito al controllo della Guardia Costiera diversi alberghi, villaggi turistici e piscine del Cilento sono state sottoposte a chiusura.

La maxi-operazione è stata effettuata su disposizione del gip presso il tribunale di Vallo della Lucania dagli uomini in servizio ad Agropoli, Palinuro e dalla sezione di polizia giudiziaria in servizio presso la Procura vallese. I sequestri sono scattati in seguito a una lunga e complessa attività d’indagine che avrebbe accertato il mancato rispetto da parte dei gestori delle strutture sequestrare delle leggi vigenti in materia di scarichi.

A partire dalla scorsa estate, infatti, sono state effettuate diverse verifiche sulle strutture ricettive presenti nell’area della costa cilentana, scoprendo le violazioni. Oltre ai sequestri sono scattate le denunce per 14 persone.

 

(fonte e foto La Città)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *