Vallo, il 25enne Antonio Radesca non ce l'ha fatta

(Foto: OndaNews) VALLO DELLA LUCANIA. Il cuore di Antonio Radesca, il giovane 25 di Montesano sulla Marcellana, non ha retto. Era rimasto coinvolto in un incidente stradale due settimane fa e purtroppo la sua vita si è spenta ieri mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania. Il giovane era stato […]

(Foto: OndaNews)

VALLO DELLA LUCANIA. Il cuore di Antonio Radesca, il giovane 25 di Montesano sulla Marcellana, non ha retto. Era rimasto coinvolto in un incidente stradale due settimane fa e purtroppo la sua vita si è spenta ieri mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania. Il giovane era stato sottoposto ad un importante intervento chirurgico per ridurre il trauma cranico riportato, ma da allora è stato in come farmacologico, sino al tragico epilogo.

L’incidente si era generato intorno alle 5 del 18 giugno scorso, nei pressi della frazione Scalo di Montesano. Radesca era a bordo della sua Fiat Croma e, percorrendo via Tempa Pilone, a pochi passi dalla sua abitazione, finì fuori strada perdendo il controllo dell’autovettura. Alcuni automobilisti avevano allertato i soccorsi e sul posto era giunta un ambulanza del 118 e l’intervento di pronto soccorso era avvenuto all’ospedale “Curto” di Polla. Vista la gravità dei traumi, i medici avevano deciso di trasferirlo presso l’ospedale di Vallo, dove era stato ricoverato in prognosi riservata.

Giuseppe Rinaldi, il sindaco di Montesano sulla Marcellana, ha proclamato il lutto cittadino per il giorno in cui saranno celebrati i funerali. «Un risveglio triste per la nostra comunità. Un altro giovane, troppo presto – ha scritto il primo cittadino sulla sua pagina Fb – ha perso la vita in seguito alle complicanze di un incidente stradale. Un giovane lavoratore, ben voluto da tutti e conosciuto per la sua simpatia e senso di amicizia. La comunità tutta si stringe attorno alla famiglia di Antonio Stefano». L’ordinanza è subito sopraggiunta dal primo cittadino. «quale segno di vicinanza di tutta la comunità all’immenso dolore occorso ai cari di Antonio Stefano».

Sospese anche tutte le manifestazioni pubbliche in programma nell’arco della veglianza funebre e l’esposizione delle bandiere a mezz’asta nelle sedi comunali. Sono stati, inoltre, invitati i concittadini e i titolari delle attività commerciali, le organizzazioni politiche, sociali e produttive e le Associazioni Sportive, ad esprimere la loro partecipazione al lutto cittadino.

(Fonte: La Città)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *