Il “Trittico del mio byte” in scena a Salerno

SALERNO. Rassegna teatrale “Per voce sola” – parole della nostra scena, ideata e diretta da Vincenzo Albano. Il 3 ottobre alle ore 21 al Piccolo Teatro del Giullare (Salerno, Via Vernieri – Traversa Incagliati 2) è di scena “Trittico del mio byte”,un’anteprima nazionale di Formiche di vetro teatro – Roma/Salerno, scritto, diretto e interpretato da […]

SALERNO. Rassegna teatrale “Per voce sola” – parole della nostra scena, ideata e diretta da Vincenzo Albano. Il 3 ottobre alle ore 21 al Piccolo Teatro del Giullare (Salerno, Via Vernieri – Traversa Incagliati 2) è di scena “Trittico del mio byte”,un’anteprima nazionale di Formiche di vetro teatro – Roma/Salerno, scritto, diretto e interpretato da Luca Trezza, autore/attore salernitano, che torna nella città natale per lanciare il suo ultimo lavoro. Il trittico è composto da Abbokkapertaa , Neo’.melo’.Diko, Racconto di fine mese verso le 3 e 1\2 della notte, corrispondenti a tre età diverse: adolescenza, maturità, vecchiaia. Abbakkoapertaà, un monologo allucinato sulla perdita di una madre. Neo’ melo’ Diko è la vicenda di un cantane neomelodico che sognava di sfondare in America. Lo troveremo tuttavia in un luogo ameno e parlerà di sé e dei personaggi che ancora gli circolano intorno: un impresario, una nonna, una ragazzina. Racconto di fine mese verso le 3 e 1\2 della notte parla di un vecchio, ammalato di arteriosclerosi – digitale, reduce di guerra, che ascolta la registrazione della sua storia.
Il tema sotteso all’intero lavoro è il dolore e la fatica della perdita. Ingresso 10 euro, si consiglia la prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *