Terremoto in provincia di Salerno: si mobilita la Protezione Civile della Regione.

Dopo il terremoto in provincia di Salerno di questa notte la Protezione Civile ha cominciato una ricognizione sul territorio interessato

Protezione Civile, Terremoto in provincia di Salerno

Terremoto in provincia di Salerno: si mobilita la Protezione Civile della Regione.


Dopo la scossa sismica percepita nella notte scorsa la Protezione Civile della Regione Campania, attraverso la Sala Operativa, ha cominciato una ricognizione sul territorio interessato per verificare se vi siano danni a cose o persone.

Non sono pervenute, secondo quanto riporta Salernonotizie, al momento, richieste di soccorso. Dai riscontri effettuati attraverso i Sindaci dei 13 Comuni del Vallo di Diano maggiormanete interessati (Padula, Montesano sulla Marcellana, Buonabitacolo, Sassano, Casalbuono, Monte San Giacomo, Sala Consilina, Sanza, Teggiano,Casaletto Spartano, Atena Lucana, Caselle in Pittari, Tortorella) non risultano, allo stato attuale, situazioni di pericolo.

Proseguono, in ogni caso, le ricognizioni sul territorio anche attraverso squadre di volontari. Scuole chiuse in alcuni Comuni in attesa dell’esito delle verifiche di rito.

 


Terremoto in provincia di Salerno, scuole chiuse

Terremoto magnitudo 3.8 in provincia di Salerno


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *