Terminati i controlli sui rifiuti di Eboli

EBOLI. I rifiuti dell’area di stoccaggio provvisoria Coda di Volpe non sono pericolosi. A comunicarlo è la società Ecoambiente, sulla scorta degli studi effettuati dall’Arpac, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale campana. Sono 10mila le tonnellate di rifiuti stoccate a Coda di Volpe che dovevano essere trasferiti al termovalorizzatore di Acerra, che però sono stati […]

EBOLI. I rifiuti dell’area di stoccaggio provvisoria Coda di Volpe non sono pericolosi. A comunicarlo è la società Ecoambiente, sulla scorta degli studi effettuati dall’Arpac, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale campana.
Sono 10mila le tonnellate di rifiuti stoccate a Coda di Volpe che dovevano essere trasferiti al termovalorizzatore di Acerra, che però sono stati bloccati dalle proteste dei cittadini acerresi raccolte dalla stessa amministrazione comunale. È stato proprio il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, a richiedere questi controlli.
Continua però lo stop dei camion e ad Eboli si attendono le analisi del campione di acqua prelevato dalla vasca di Coda di Volpe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *