“Stomia: Quale qualità di vita”?, martedì incontro presso la Presidenza di Rete Solidale

SALERNO.Valutare il rispetto dei diritti degli stomizzati in un’epoca condizionata dalla necessità di risparmio sanitario e attirare l’attenzione sugli stomizzati e sulle loro problematiche quotidiane. Questo l’obiettivo dell’incontro con il Responsabile Giovanni Daniele dell’A.I.STOM Associazione Italiana Stomizzati sezione di Pagani, che si terrà martedì 14 ottobre ’14, alle ore 16.00 presso la Presidenza di Rete […]

SALERNO.Valutare il rispetto dei diritti degli stomizzati in un’epoca condizionata dalla necessità di risparmio sanitario e attirare l’attenzione sugli stomizzati e sulle loro problematiche quotidiane. Questo l’obiettivo dell’incontro con il Responsabile Giovanni Daniele dell’A.I.STOM Associazione Italiana Stomizzati sezione di Pagani, che si terrà martedì 14 ottobre ’14, alle ore 16.00 presso la Presidenza di Rete Solidale in Via G. Negri a Salerno.
L’incontro rientra nel Progetto “Itinerando tra i Comuni” varato da M.G.S. Impegno Sociale – Rete Solidale Direttore del progetto (Carmen Guarino).
Il progetto, intende qualificarsi come punto di riferimento, fisico e culturale, per le organizzazioni di volontariato, associazionismo ed impresa sociale, darà informazioni in merito a questioni come Bandi europei, Caf, Sport sociale, riabilitazione, formazione, tempo libero, sanità, welfare e lavoro.
Una società giusta e solidale afferma Carmen Guarino: non può dichiarasi tale se non vengono salvaguardati i diritti di tutti coloro che la compongono e, in particolar modo, di quei cittadini che vengono colpiti da qualsiasi forma di disabilità, soprattutto se causata da una patologia severa, come ad esempio la stomia. Le Istituzioni hanno il dovere, continua Guarino, di rispondere alle giuste aspettative degli oltre 43.000 stomizzati italiani e degli oltre 4.000 bambini, portatori di patologie congenite o acquisite, che chiedono di migliorare la propria qualità della vita e di non essere lasciati da soli. Metteremo in campo tutto quando ci è possibile conclude: Guarino, lavorando in sinergia, avendo come scopo principale il benessere fisico e psicologico della persona e delle loro famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *