Stalking condominiale ai vicini di casa: 30enne ebolitano a processo

Il prossimo 4 ottobre un giovane ebolitano di 30 anni, V.B. dovrà difendersi dalle accuse di stalking e danneggiamento. I dettagli

SALERNO. Caso di «stalking condominiale» nelle aule del tribunale di Salerno. Il prossimo 4 ottobre un giovane ebolitano di 30 anni, V.B. dovrà difendersi dalle accuse di stalking e danneggiamento. La storia – come racconta Il Mattino oggi in edicola – risale al 2015. Il 30enne ebolitano aveva reso la vita impossibile a due coniugi, vicini di casa del padre minacciandoli anche di morte.

Una persecuzione protrattasi per due lunghissimi anni e interrottasi solo nel maggio dello scorso anno quando l’anziana coppia – decisa a non tollerare più i continui atti vandalici di quel 30enne che era arrivato anche a danneggiare la porta di ingresso dell’abitazione distruggendo per ben due volte la telecamera di videosorveglianza – sporse denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *