Spaccio in città, in manette Vincenzo Pisapia

SALERNO. Continuano senza sosta i controlli della Squadra Mobile della Questura di Salerno per fronteggiare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di alcuni controlli in città, gli uomini della questura hanno tratto in arresto il 30enne Vincenzo Pisapia, già noto alle Forze dell’Ordine, sorpreso – a seguito di un appostamento in via […]

SALERNO. Continuano senza sosta i controlli della Squadra Mobile della Questura di Salerno per fronteggiare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di alcuni controlli in città, gli uomini della questura hanno tratto in arresto il 30enne Vincenzo Pisapia, già noto alle Forze dell’Ordine, sorpreso – a seguito di un appostamento in via G.B. Vitagliano – mentre era a bordo della propria autovettura. Dalla perquisizione sono stati rinvenuti circa 40 grammi di hashish, suddivisi in stecche pronte per lo spaccio.
Perquisita anche l’abitazione di Pisapia dove sono stati trovati circa 2 kg della medesima sostanza stupefacente.
Le immediate analisi compiute sulla droga sequestrata hanno consentito di evidenziare che, per il principio attivo contenuto, lo stupefacente era idoneo al confezionamento di oltre 10.000 dosi.
Vincenzo Pisapia è stato, quindi, tratto in arresto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Il 30enne è il figlio di Adamo Pisapia, già collaboratore di giustizia, tratto in arresto lo scorso 4 settembre dalla Squadra Mobile in Ibiza (Spagna) ove si trovava, latitante, per sfuggire ad un ordine di esecuzione di pena detentiva per sei anni e sei mesi emesso a suo carico per associazione per delinquere di tipo camorristico, estorsione ed altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *