Sissi l’Imperatrice in viaggio fra i Templi di Paestum e Ravello

La storia di Elisabetta di Baviera ha sempre avuto un grande fascino e suscitato grande interesse. Il regista tedesco Ernst Marischka

La storia di Elisabetta di Baviera ha sempre avuto un grande fascino e suscitato grande interesse. Il regista tedesco Ernst Marischka fu incaricato a raccontarla al cinema.

Interprete una giovanissima Romy Schneider che vesti i panni di Elisabetta di Baviera, conosciuta come Sissi.

Sissi Imperatrice d’Austria

Elisabetta D’Austria nasce a Monaco di Baviera, 24 dicembre 1837, cresciuta libera dai vincoli sociali, nonostante sua madre fosse Ludovica di Baviera, figlia del re Massimiliano I Giuseppe di Baviera, Sissi era ben lontana dai rigidi protocolli viennesi.

Incontrò Francesco Giuseppe quando accompagnò la sorella Elena – che affettuosamente chiamava Nenè – per ufficializzare il fidanzamento con quest’ultimo.
Alla vista di Elisabetta, Francesco Giuseppe si innamorò perdutamente, in un contesto in cui i matrimoni erano combinati dai rapporti politici, quello di Sissi e Francesco fu un amore pure e sincero.

L’arciduchessa Sofia scrisse alla sorella, Maria di Baviera, e raccontò l’incontro fra il figlio Francesco Giuseppe e Sissi

“Era raggiante, e tu sai come il suo volto si illumina quando è contento di qualcosa. La cara piccina non aveva la minima idea dell’impressione da lei destata in Franz. Fino all’istante in cui la madre le parlò apertamente, Sissi era solo intimidita e intimorita dalla gente che le stava intorno”

L’arciduchessa non fu molto entusiasta della decisione del figlio, Sofia riteneva che Sissi non fosse all’altezza del compito di Imperatrice, il paese era in guerra e la giovane età della ragazza (16 anni) poteva ostacolare le decisini di corte ma Francesco Giuseppe fu irremovibile o Sissi o nessuna.

Ottenuta dalla Santa Sede la dispensa papale, poiché cugini in primo grado, le nozze si celebrarono il 24 aprile nella Chiesa degli Agostiniani a Vienna. Fin da subito Sissi ebbe difficoltà a inserirsi a corte, il rigidissimo protocollo spagnolo le impose corsi di portamento oltre all’apprendimento di lingue straniere dovette imparare al più presto il francese, l’italiano e soprattutto la storia dell’Austria, per colmare le numerose lacune della scarsa educazione.

I contrasti con l’arciduchessa erano continui, quando Sofia decise di educare lei stessa i figli di Sissi e Francesco Giuseppe, mettendo la madre al secondo posto, Sissi lasciò il palazzo. Si mormorava fra i sudditi che Francesco Giuseppe avesse iniziato delle relazioni con alcune donne. Una di queste era l’attrice teatrale Katharina Schratt, ben presto divenne compagna intima, amante e confidente dell’imperatore. Si dice che l’Imperatrice Elisabetta, Sissi, abbia favorito i rapporti tra l’attrice Katharina e l’imperatore.

Nell’ottobre del 1860 la salute dell’imperatrice subì crollo nervoso provocato con molta probabilità dalle maniacali cure dimagranti. Ebbe una grave infezione polmonare che si complica con una depressione psicosomatica. Non è ben chiaro se ebbe veramente problemi ai polmoni fatto sta che con la complicità del medico di corte ebbe la scusa per allontanarsi dal palazzo.
Il dottor Škoda, specialista in malattie polmonari, consigliò una cura presso un paese dal clima caldo scelse il Portogallo, andò a Madeira e a Corfù in Grecia.

Il film su Sissi

Il regista Ernst Marischka racconta in una saga la storia di Sissi, una trilogia avviata nel 1955 di produzione tedesca. La Germania ha bisogno di qualcosa che “sollevi il morale” dopo la seconda guerra mondiale, decisero di raccontare la storia di Sissi nonostante il fil sia stata romanzato. Forse il mito di Sissi lo dobbiamo alla saga di Marischka, e ai splendidi occhi di Romy Schneider che alla vera Elisabetta di Baviera.

Le scene girate ai Templi di Paestum, Ravello e Vietri sul Mare

Nell’ultima saga, la terza, Sissi – Il destino di un’imperatrice, alcune scene del viaggio a Madeira in Portogallo e a Corfù in Grecia furono girate nel salernitano. Nel film possiamo ammirare i Templi di Paestum, Villa Cimbrone e Villa Rufolo a Ravello, la splendida spiaggia di Vietri sul Mare.

Sissi si trasferisce nella speranza di guarire l’infezione polmonare, si trasferisce a Villa di Madera in Portogallo in realtà le scene furono girate a Villa Rufolo, situata in Piazza Duomo a Ravello.





La spiaggia che si vede Sissi passeggiare con la madre Ludovica si trova a lato di Via Francesco Petrarca a Vietri sul Mare.



La scena in cui Sissi visita i Templi greci è stata girata nel Tempio di Hera a Paestum.


Sissi Imperatrice d’Austria ai templi di Paestum e Ravello guarda il video qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *