Scafati, in arrivo nuovi finanziamenti per il sociale

SCAFATI. Il Ministero dell’Interno si è espresso favorevolmente sulla concessione di fondi Pac al Comune di Scafati, destinati al Piano di Zona S1. Un finanziamento pari a 1.700.123,00 euro: questa è la cifra che tutti i Comuni afferenti all’Ambito S1 potranno utilizzare per i progetti realizzati relativamente al Piano di Azione e Coesione (Pac Infanzia) […]

SCAFATI. Il Ministero dell’Interno si è espresso favorevolmente sulla concessione di fondi Pac al Comune di Scafati, destinati al Piano di Zona S1. Un finanziamento pari a 1.700.123,00 euro: questa è la cifra che tutti i Comuni afferenti all’Ambito S1 potranno utilizzare per i progetti realizzati relativamente al Piano di Azione e Coesione (Pac Infanzia) e di cui beneficerà, quindi, l’intera area dell’Agro Nocerino Sarnese. Le risorse sono state ripartite in maniera omogenea su tutti i comuni dell’Ambito. La programmazione e la distribuzione dei fondi è stata, infatti, attentamente studiata dai collaboratori dell’Ufficio di Piano e mira a soddisfare le esigenze emerse a seguito di un accurato screening del territorio, di concerto con il coordinamento istituzionale. Nello specifico i fondi saranno ripartiti come di seguito: realizzazione di opere pubbliche nei comuni di S. Marzano sul Sarno, Nocera Inferiore, S. Egidio del Monte Albino e Roccapiemonte; sostegno diretto alla gestione di strutture e servizi a titolarità pubbliche nel comune di Castel San Giorgio; erogazione di buoni servizio a sostegno delle famiglie nei comuni di Corbara, Angri, Nocera Superiore, Pagani, San Valentino Torio, Sarno e Scafati. Il presidente del Piano di Zona S1, Pasquale Aliberti, e la coordinatrice del Piano di Zona, Maddalena di Somma, dichiarano di essere soddisfatti dei risultati raggiunti, specificando che essi sono scaturiti da un cavilloso e costante lavoro di progettazione..In particolare, sono state la sinergia che si è creata fra i sindaci e le professionalità, assieme all’unità di intenti che si è instaurata tra l’Ufficio e le istituzioni locali, nel corso degli anni, a generare i risultati attuali. Il Piano di Zona S1 è, inoltre, in attesa di approvazione di ulteriori fondi PAC destinati agli anziani non autosufficienti (circa 1.800.000,00 euro) che saranno investiti nel potenziamento dei servizi di assistenza e supporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *