Scafati: Aliberti rinviato a giudizio per le “Giunte fantasma”

SCAFATI. Pasquale Aliberti è stato rinviato a giudizio e con lui la segretaria generale del Comune, Immacolata Di Saia. L’accusa è di falso ideologico. Il 9 aprile 2015 Aliberti e Di Saia dovranno quindi comparire davanti al tribunale di Nocera Inferiore per difendersi dalle accuse di aver attestato falsi orari e riunioni della Giunta Comunale. […]

SCAFATI. Pasquale Aliberti è stato rinviato a giudizio e con lui la segretaria generale del Comune, Immacolata Di Saia. L’accusa è di falso ideologico.
Il 9 aprile 2015 Aliberti e Di Saia dovranno quindi comparire davanti al tribunale di Nocera Inferiore per difendersi dalle accuse di aver attestato falsi orari e riunioni della Giunta Comunale. Pare che inoltre Aliberti e Di Saia abbiano anche barato sulla presenza degli assessori in Giunta: avrebbero attestato la loro presenza anche quando ciò non corrispondeva al vero, falsando così anche le decisioni e i provvedimenti presi in quella sede. Si tratta di 130 delibere approvate fra l’1 dicembre 2010 e 16 settembre 2011. Le prove contro Alilberti provengono dalle analisi delle celle telefoniche che rivelerebbero la presenza degli assessori in luoghi anche molto lontani rispetto a dove dovevano essere, ossia il Comune di Scafati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *