Alimentazione e territorio, a Sanza arriva il “panino zero”

Un nuovo e ambizioso progetto verrà portato avanti dal Comune di Sanza, piccolo paese cilentano: il “panino zero”

SANZA. Un nuovo e ambizioso progetto verrà portato avanti dal Comune di Sanza, piccolo paese cilentano: il “panino zero”. Molto semplice il metodo per la sua realizzazione: la produzione del grano sarà affidata a un’azienda agricola locale che fornirà il grano ad un panificio locale.

Il prodotto finale sarà un “panino zero”, così è stato denominato dall’amministrazione comunale, che verrà successivamente distribuito nelle mense scolastiche dei bambini. Il progetto avrà una doppia valenza, cosi riferisce il vice sindaco Antonio Lettieri. Da un lato il ritorno all’agricoltura di qualità, incentivando le aziende agricole locali, dall’altro la filiera corta della produzione. Il grano verrà prodotto e trasformato sul posto. Un lavoro che impegnerà l’amministrazione sanzese a diffondere il concetto di biologico e ad abituare i giovani a consumare prodotti locali come il pane, da sempre un eccellenza del piccolo centro cilentano. Un percorso articolato sul quale ha puntato il Comune di Sanza per riuscire a produrre prodotti di qualità e creare nuovi posti di lavoro.

Maria Emilia Cobucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *