Sanità, proposta la riorganizzazione: superato il decreto 49 (?)

Il consigliere regionale Gambino ha presentato una mozione in sede di Consiglio, in vista della redazione del nuovo piano sanitario della Regione Campania. Gli interventi che suggerisce Gambino sono relativi all’agro nocerino sarnese, alla piana del Sele e all’alto Cilento (Agropoli). Per l’agro nocerino sarnese, Gambino suggerisce l’istituzione di un pronto soccorso di secondo livello […]

Il consigliere regionale Gambino ha presentato una mozione in sede di Consiglio, in vista della redazione del nuovo piano sanitario della Regione Campania. Gli interventi che suggerisce Gambino sono relativi all’agro nocerino sarnese, alla piana del Sele e all’alto Cilento (Agropoli).
Per l’agro nocerino sarnese, Gambino suggerisce l’istituzione di un pronto soccorso di secondo livello nell’ospedale di Scafati, che sarà un polo specializzato per la riabilitazione, e l’introduzione del comparto di radiologia a Pagani per potenziare la sua aspirazione ad essere polo oncologico.
Pronto soccorso di secondo livello anche a Battipaglia, che dovrebbe diventare un polo materno-infantile di eccellenza , e ad Agropoli, dove l’ospedale è attualmente chiuso e l’intera struttura inutilizzata tranne che per il Psaut. Eboli sarà polo cardiologico specializzato in emodinamica.
Tra le premesse di questa riorganizzazione il «definitivo superamento del decreto 49» tanto contestato dal 2010 ad oggi per le conseguenze «giuste e corrette» sull’assetto sanitario in provincia di Salerno. Ora la Regione Campania non è più in emergenza economico- finanziaria e la sanità campana ha un assetto organizzativo «più razionale», si legge ancora nelle premesse. Ciononostante la rete dell’emergenza-urgenza presenta delle lacune e va quindi riorganizzata.
Sono infatti sotto gli occhi degli utenti i disagi derivati dalla chiusura dei pronti soccorso di Scafati e Agropoli, nonché dell’ospedale in quest’ultimo caso, e la riorganizzazione a metà degli ospedali di Eboli e Battipaglia che dovrebbero confluire nella nuova, e ancora fantomatica, struttura dell’ospedale della Valle del Sele.

Una risposta a “Sanità, proposta la riorganizzazione: superato il decreto 49 (?)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *