Sanità, ospedale di Polla: “Si incrementi l’assistenza del Curto ai disabili”

“Apprendiamo solo ora dell’appello lanciato mesi fa dal Primario del reparto di Neurologia dell’ospedale di Polla il quale ha denunciato la volontà delle Istituzioni competenti di effettuare tagli importanti in alcuni settori dell’ospedale"

vaccino, incidente, 18enne

“Apprendiamo solo ora dell’appello lanciato mesi fa dal Primario del reparto di Neurologia dell’ospedale di Polla il quale ha denunciato la volontà delle Istituzioni competenti di effettuare tagli importanti in alcuni settori dell’ospedale.

Ospedale di Polla: “Si incrementi l’assistenza del Curto”

Se malauguratamente queste previsioni si dovessero concretizzare, verrebbe a mancare quell’assistenza specialistica molto importante per i cittadini di Polla e dintorni“.

Questo quanto sostenuto da Davide Sarno, coordinatore provinciale del Movimento italiano disabili (Mid) che opera in provincia di Salerno dal 2016.

Per Sarno eventuali tagli al “Curto” “colpirebbero in special modo i disabili che hanno già difficoltà e quindi dovrebbero accedere a strutture ospedaliere che erogano analoghe prestazioni ma che si trovano a notevole distanza dal loro territorio. Questo non farebbe che aggravare la loro situazione di salute e anche economica“.

Il Movimento italiano disabili e il Cad (Centro di ascolto e prevenzione del disagio) sociale international provinciale di Salerno chiedono ai responsabili istituzionali “di rivedere i summenzionati piani e migliorare e incrementare ancora di più la già valida assistenza dell’ospedale di Polla“.

E annunciano, attraverso Sarno: ”Saremo vigili e presenti su questa tematica sociale molto delicata e sensibile“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *