Sanità, le radiografie a pagamento: superati i tetti di spesa

Confermato solo il via libera per gli esami di sangue e urine con l'autorizzazione del governatore De Luca all’Asl a finanziere le prestazioni di analisi

SALERNO. Le radiografie in Campania saranno a pagamento a partire da domani, 3 settembre. Dopo l’esaurimento del tetto di spesa, venerdì scorso, arriva lo stop a tutte le convenzioni, tranne per diabetologia, che gode ancora di una settimana di via libera.

Sanità, le radiografie a pagamento

Il problema delle prestazioni acquistate dalla sanità privata – riporta Il Mattino – non si esaurisce, dunque, con le sole analisi di laboratorio, seppure rappresentino insieme alla radiologia le due voci più alte a bilancio per la Regione relativamente alla provincia di Salerno (18 milioni di euro ciascuno), per le quali sono stati trovati i fondi per continuare fino a fine anno con le compensazioni.

Restano, dunque, gli alt alle prestazioni in convenzione già determinati dallo sforamento dei tetti di spesa assegnati. Confermato solo il via libera per gli esami di sangue e urine con la formale autorizzazione arrivata dal governatore De Luca all’Asl a finanziere, in via di anticipazione con fondi propri, le prestazioni di analisi dei laboratori accreditati.

Il rimborso

Chi ha già usufruito di prestazioni a pagamento per il superamento del budget sarà rimborsato, previa presentazione al distretto di riferimento del relativo titolo di spesa.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *