San Mango Piemonte, amministrative 2018: tre in corsa per la poltrona di sindaco

Le amministrative del 10 giugno si avvicinano e il clima inizia a riscaldarsi anche a San Mango Piemonte

SAN MANGO PIEMONTE. Le amministrative del 10 giugno si avvicinano e il clima inizia a riscaldarsi anche a San Mango Piemonte.

Tre in corsa per la poltrona di sindaco a San Mango Piemonte

Sabato sera, infatti, è stata inaugurata la sede del comitato elettorale della lista “Insieme per San Mango” che candida a Sindaco Francesco Di Giacomo, un commercialista salernitano.

L’avvocato Alessandro Rizzo, sindaco dal 2008 fino a giugno prossimo, non si rimette in gioco per il terzo mandato, consentito nei comuni fino a 3000 abitanti.

E non si ricandida nemmeno come candidato consigliere, mettendo così fine al “Futuro Possibile” che esordì dieci anni addietro sconfiggendo “Intesa per San Mango”.

Dei quattro uscenti consiglieri di maggioranza due si ricandidano tra i dieci componenti la lista “Insieme per San Mango”: Marco Pastore, assessore, ed Eliana Villari. Gianbenedetto Chiurmino, subentrato a Rosario Vitolo dimisionario, non riprova la candidatura.

L’altro consigliere di maggiornaza, Mariano Vitolo, attuale vicensindaco, accreditato candidato per il dopo Rizzo, defilatosi dal correre per primo cittadino di San Mango Piemonte, sponsorizza la candidatura del Di Giacomo coordinando l’attività politica della compagine elettorale.

Tra poco ci sarà anche la presentazione ufficiale della lista “Aria Nuova” capeggiata da Ugo Ronga, consigliere di minoranza uscente.

Anche l’altro consigliere di minoranza, Francesco Plaitano, ha assicurato la partecipazione alle amministrative di giugno con la lista “Impegno e Lavoro per San Mango” di cui sarà, ancora una volta, candidato Sindaco.

Ancora imprecisata, come riporta Sanmangopiemontenews, la lista di chi lo accompagnerà in questa tornata elettorale comunale. Pare che a supporto di Plaitano sindaco, si impegneranno quale condidati consiglieri, due ex-dipendenti comunali di San Mango Piemonte in pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *