Salerno, scambi di badge al Ruggi: prosciolti i dipendenti indagati

Sono stati tutti prosciolti i dipendenti dell'ospedale Ruggi, indagati per lo scambio reciproco dei badge di presenza. Non c'è rilevanza penale

ospedale Ruggi

SALERNO. Sono stati tutti prosciolti i dipendenti dell’ospedale Ruggi, indagati per lo scambio reciproco dei badge di presenza.

Prosciolti i dipendenti del Ruggi di Salerno indagati per lo scambio dei badge di presenza: non c’è rilevanza penale

La Corte di Appello di Salerno non ha riscontrato rilevanza penale negli episodi di scambi di cartellini di presenza tra dipendenti dell’ospedale salernitano. Come racconta La Città, è stato respinto il ricorso della Procura contro la sentenza del Gip Indinnimeo.

I fatti accertati non hanno arrecato disservizi al regolare lavoro dell’azienda ospedaliera e dunque la Corte ha deciso per il non luogo a procedere. Centinaia i dipendenti finiti nella maxi-inchiesta, conclusasi però senza condanne penali.

Secondo le ricostruzioni in aula, il passaggio di badge avveniva per brevissimi intervalli temporali – per esempio il minimo tempo per parcheggiare l’auto -, ma non è stata accertata mancata presenza del personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *