Salerno, processo ex boss Persico: per i medici ha problemi psichici

Ciro Persico, ex boss del centro storico di Salerno sotto processo per droga e armi, ha problemi psichici: a stabilirlo è la perizia dei medici

tribunale-salerno-1

SALERNO. Ciro Persico, ex boss del centro storico di Salerno sotto processo per droga e armi, ha problemi psichici: a stabilirlo è la perizia dei medici.

Problemi psichici per l’ex boss Ciro Persico: svolta al processo che lo vede coinvolto per droga e armi

Ciro Persico, ex boss del centro storico di Salerno, ha problemi psichici: a stabilirlo è stata la perizia psichiatrica che ha classificato l’imputato come soggetto socialmente pericoloso. Persico si trova al centro di un processo che lo vede coinvolto per droga e armi, eppure i risultati della perizia psichiatrica potrebbero incidente sulla sua sorte. Bisogna infatti stabilire se la patologia di cui soffre sia la causa dei reati che gli sono stati contestati. Per lui era stato chiesto il rito abbreviato.

Persico era stato beccato nel novembre 2017 con un numerosi quantitativi di droga all’interno della sua abitazione in via Masuccio Salernitano: quel giorno i carabinieri trovarono 8 chili e mezzo di hashish, due chili di cocaina, materiale per il taglio e confezionamento della droga, 7mila euro in contanti, una pistola semiautomatica, 7 cartucce già inserite nell’armata e altre 14 custodite. Insieme all’ex boss furono trovati altri due uomini, cioè Ugo Ventre di San Cirpriano Picento e il rapper neomelodico Gerardo Rispoli, noto ai fans come “Murzett”. Persico venne arrestato in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti. I suoi avvocati difensori ora chiedono il giudizio abbreviato. Adesso spetta al giudice stabilire se Persico fosse incapace di intendere e di volere durante i reati commessi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *