Salerno, parte il bando per il completamento della Cittadella

SALERNO. Illustrato questa mattina, presso il Salone del Gonfalone del Palazzo di Città, il programma dei lavori di completamento della Cittadella Giudiziaria di Salerno e del Conservatorio Umberto I.«Continua l’enorme sforzo dell’Amministrazione comunale per l’apertura di cantieri e la creazione di economia e lavoro», ha esordito il sindaco Vincenzo De Luca. « In questo caso […]

SALERNO. Illustrato questa mattina, presso il Salone del Gonfalone del Palazzo di Città, il programma dei lavori di completamento della Cittadella Giudiziaria di Salerno e del Conservatorio Umberto I.«Continua l’enorme sforzo dell’Amministrazione comunale per l’apertura di cantieri e la creazione di economia e lavoro», ha esordito il sindaco Vincenzo De Luca. « In questo caso si tratta del completamento di due opere di grandissimo valore per la nostra città. Questa mattina è partita la gara per la Cittadella Giudiziaria: entro fine anno contiamo di consegnare l’opera che sarà realizzata in 15 mesi. E’ una cosa che ci riempie di orgoglio perché ci consente di completare una delle opere simbolo della nostra città». De Luca ha sottolineato di aver «ricevuto assicurazioni sia dalla presidenza del Consiglio, sia dal ministero che l’iter amministrativo sarà risolto in breve tempo». Soddisfazione dai vertici del Tribunale di Salerno, mentre l’avvocatura e l’ordine forense sono contrari ad un trasferimento parziale degli uffici. «Occorre che si trasferisca almeno un intero settore, che sia Civile o Penale», ha detto Amerigo Montera, presidente dell’Ordine Forense di Salerno. Poi segue dicendo: «La settimana prossima partirà la gara per il completamento dell’Umberto I – ha annunciato – ovvero la struttura collocata di fronte al Conservatorio, dove sorgerà un auditorium, due sale congressuali, un parcheggio ed una pizza che affaccerà sul centro storico cittadino. Si porta così a compimento l’intervento iniziato con la riqualificazione del San Lorenzo e del San Nicola: qui nascerà un polo culturale di grandissimo rilievo. Questo è il nostro modo di intendere quello che il Governo chiama lo Sblocca Italia», ha aggiunto. «L’Italia si sblocca davvero se si hanno i progetti esecutivi da mettere in gara: noi possiamo farlo davvero perché contiamo di aprire i cantieri entro quest’anno. Tra opere di piccola manutenzione e grandi opere, riusciamo a tenere in piedi l’economia della nostra città e del nostro territorio. In questo momento è davvero un miracolo». Nel dettaglio, il secondo stralcio funzionale della Cittadella Giudiziaria di Salerno include il completamento dell’intera opera, e quindi degli edifici D, E ed F, oltre che dei sottostanti archivi, localizzati al livello -1, del parcheggio a raso. Si prevede, in corso d’opera, la realizzazione di un nido d’infanzia per 30 bambini da zero a tre anni, localizzato al terzo piano dell’edificio “D”. Di tali edifici risultano già realizzate, nell’ambito dei lavori del 1° stralcio funzionale, le strutture in cemento armato, le coperture, i tamponamenti esterni e le centrali tecnologiche. L’importo complessivo dei lavori è pari a 26.532.244,76 euro. L’appalto sarà aggiudicato mediante offerta economicamente più vantaggiosa. Per il Conservatorio, il progetto di completamento del complesso edilizio ex Umberto I – Auditorium in Via Salvatore De Renzi, già realizzato al grezzo, prevede l’esecuzione di tutte le opere di finitura necessarie a rendere fruibili gli spazi destinati ad auditorium da 350 posti, sale collettive destinate a concerti e conferenze, una sala registrazione, un parcheggio da 40 posti auto. Non mancherà la realizzazione di una piazza pedonale di 2000 mq con ingresso lungo via De Renzi. L’opera sarà realizzata con Finanziamento POR CAMPANIA FESR 2007/2013 per un importo di 10.300.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *