Salerno, molesta i passanti del centro cittadino: arrestato un 30enne

Molestava i passanti del centro cittadino. Nel fine settimana scorso gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto un 30enne marocchino

polizia

Molestava i passanti del centro cittadino. Nel fine settimana scorso gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto un 30enne di nazionalità marocchina.

Molesta i passanti del centro a Salerno: arrestato un 30enne di nazionalità marocchina

Nel corso dei rafforzati servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Salerno, in special modo durante il fine settimana, nella serata del 9 febbraio, gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti intervenivano al Corso Vittorio Emanuele di Salerno, a seguito di numerose richieste d’intervento pervenute all’utenza d’emergenza 112 da parte di diversi cittadini, i quali segnalavano la presenza di un cittadino straniero, in evidente stato di alterazione, che brandiva pericolosamente una bottiglia di birra.

Prontamente intervenuti sul posto, gli agenti rintracciavano lo straniero nei pressi del civico 85 del corso Vittorio Emanuele e procedevano al suo controllo. Durante le operazioni di identificazione, lo straniero teneva un atteggiamento poco collaborativo ed in più occasioni minacciava ed oltraggiava il personale operante.

L’uomo inoltre tentava più volte di autolesionarsi gettandosi per terra.

In ultimo, con l’intento di fuggire dall’interno degli Uffici della Sezione Volanti si scagliava contro gli operatori colpendo uno di essi con una gomitata.

Tenuto conto dello stato di agitazione dell’arrestato si rendeva necessario l’intervento di personale del 118 per un’adeguata terapia calmante.

L’arresto

Al termine delle procedure, il cittadino straniero veniva identificato per H.Y. di anni 30, di nazionalità marocchina, pregiudicato e gravato dalla misura di prevenzione dell’avviso orale, irregolare sul territorio dello stato, nonché inottemperante all’ordine del Questore di Salerno di lasciare il territorio nazionale.

Pertanto, l’uomo veniva tratto in arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del giudizio direttissimo. Sono in corso le procedure per l’espulsione dallo stato dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *