Salerno, delocalizzazione porto: decolla il dibattito

“La delocalizzazione del Porto commerciale risolverebbe tutti i problemi, quelli della necessaria espansione della più grande industria di Salerno, e quelli della città del mare”

camionista

SALERNO. “La delocalizzazione del Porto commerciale risolverebbe tutti i problemi, quelli della necessaria espansione della più grande industria di Salerno, e quelli della città del mare”, afferma Cammarota, che presenta il quarto appuntamento de La Nostra Libertà : “la delocalizzazione è ben possibile, perché è una proposta istituzionale e recente, come quella contenuta nel piano urbanistico della Provincia di Salerno del 2012, in studi di fattibilità, in progetti concreti di professionisti di rilievo.

Salerno, delocalizzazione porto: decolla il dibattito

E, a differenza di altri interessi, legittimi ma privati, è un interesse pubblico”.

Ne discuteranno sabato 26 maggio alle ore 11,00, presso la sede sociale dell’associazione in Via Lucio Petrone 69, oltre all’avv. Antonio Cammarota, Presidente della Commissione Trasparenza al Comune di Salerno e promotore dell’iniziativa, il prof. arch. Alberto Cuomo, già Presidente dell’Ordine degli Architetti di Salerno; l’arch. Catello Bonadia, redattore del Piano Urbanistico Territoriale 2012 Provincia di Salerno; l’arch. Giovanni Spezzaferro, relatore Progetto Water Front Salerno 2008; Carmen Incisivo, giornalista de Il Mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *