Salerno, De Luca tace sulla richiesta di 3 anni di reclusione

SALERNO. Nel consueto appuntamento del venerdì pomeriggio su Lira Tv, De Luca non ha proferito molte parole riguardo alla richiesta di 3 anni di reclusione relativi al caso del termovalorizzatore. «Per senso delle istituzioni e rispetto verso l’autorità giudiziaria mi impongo di non parlare, per carità di patria. Sono sereno e ho rispetto per la […]

SALERNO. Nel consueto appuntamento del venerdì pomeriggio su Lira Tv, De Luca non ha proferito molte parole riguardo alla richiesta di 3 anni di reclusione relativi al caso del termovalorizzatore. «Per senso delle istituzioni e rispetto verso l’autorità giudiziaria mi impongo di non parlare, per carità di patria. Sono sereno e ho rispetto per la magistratura vera», queste le uniche parole dette dal primo cittadino. Invece si è accanito contro Milena Gabanelli, conduttrice della trasmissione Report. La trasmissione recentemente aveva condotto delle inchieste giornalistiche su pizza e caffè considerandole cangerogene. «Report e la signora Sventurelli (alias Gabanelli) ci hanno raccontato che caffè e pizza a Napoli sono cancerogeni – ha detto De Luca – ora chiudiamo la Campania per far piacere alla Gabanelli. Signora, noi la mangiamo bruciacchiata la pizza perché ci piace. Poi chi preferisce la pappina, se la faccia. E ci lasci stare in pace. Però qualche dubbio mi sorge: non è che questa campagna serve per vendere forni elettrici e sostituirli a quelli a legna? Pizza e caffè a Napoli sono i migliori al mondo: lei signora Gabanelli si faccia un precotto e ci dia pace», ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *