Salerno, Corte dei Conti boccia il bilancio del Comune

SALERNO. La Corte dei Conti boccia il bilancio del Comune di Salerno. Lo riporta il quotidiano La Città secondo cui ora il Comune ha circa 60 giorni di tempo per mettere in ordine il bilancio, per evitare la sanzione che porterebbe al blocco dei programmi delle spese per i quali è accertata la mancata copertura. […]

SALERNO. La Corte dei Conti boccia il bilancio del Comune di Salerno. Lo riporta il quotidiano La Città secondo cui ora il Comune ha circa 60 giorni di tempo per mettere in ordine il bilancio, per evitare la sanzione che porterebbe al blocco dei programmi delle spese per i quali è accertata la mancata copertura.
I giudici della Corte dei Conti, in 77 pagine di relazione, hanno censurato 13 elementi decisivi del bilancio consuntivo relativo all’anno 2012 su cui il sindaco De Luca e il direttore della Ragioneria, Luigi Della Greca, si erano già espressi, provando a chiarire, nel corso dell’udienza dello scorso 20 novembre. Insomma, il Comune si ritrova messo alle strette, nonostante i chiarimenti del primo cittadino di Salerno e, prima della fine di gennaio, dovranno approvare le nuove manovre su cui poi si esprimerà, nell’arco di 30 giorni, la Corte dei Conti. Solo al termine della valutazione si saprà se scatteranno o meno le sanzioni.

Una risposta a “Salerno, Corte dei Conti boccia il bilancio del Comune”

  1. Queste notizie certamente allarmano i media e quindi i lettori, ma occorre riconoscere che finalmente la Corte ha messo mano ai controlli sui conti. Le ultime modifiche ai poteri dell’Organo contabile permettono una maggiore vigilanza in via preventiva sui conti pubblici. E’ necessario che la legge riduca i tempi dei controlli a quelli preventivi, per evitare che il danno procurato finisca nel calderone delle prescrizioni. Il controllo preventivo sarebbe anche la soluzione contro gli amministratori spregiudicati che nei piccoli e medi comuni si contano in gran numero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *