Cittadella giudiziaria di Salerno, mancano parcheggi per disabili

Avvocati protestano: “Chiediamo con quale criterio vengono assegnati i posti all’interno del parcheggio sottostante l’edificio di via Dalmazia”

SALERNO. Un’opera costata circa 90 milioni di euro. La cittadella giudiziaria di Salerno, progettata dall’architetto David Chipperfield nel 1999, ma operativa solo in parte, è al centro delle polemiche degli avvocati salernitani, che lamentano la mancanza di posti auto al coperto riservati ai disabili.

La vicenda

La vicenda è iniziata meno di un mese fa, quando l’avvocato Cesare Visconti, in una lettera inviata al presidente del Tribunale di Salerno, Giovanni Pentagallo, chiede di poter accedere con la sua auto al parcheggio sottostante il tribunale, in quanto affetto da una patologia che ne limita la deambulazione.

Il 23 novembre arriva la risposta di Pentagallo. “Le comunico mio malgrado che non è possibile autorizzare la sosta della sua vettura – è scritto nella lettera del tribunale – tuttavia le sarà quantomeno consentito l’ingresso, di certo più agevole per lei, tramite l’ascensore che da livello meno 2 del garage, consente di giungere direttamente ai varchi posizionati nell’atrio della Palazzina A”. Quanto all’autovettura ribadisce che “non potrà sostare nel parcheggio sottostante l’edificio, dovrà pertanto necessariamente organizzarsi con un accompagnatore”.

Le proteste degli avvocati

“È perlomeno singolare – dicono alcuni avvocati – che un’opera costata decine di milioni di euro e pubblicizzata come capolavoro di innovazione sia stata progettata senza prevedere un congruo numero di posti riservati ai disabili. Sarebbe pertanto interessante leggere sia il bando pubblicato all’epoca sia il progetto redatto dagli assegnatari. E soprattutto sarebbe utile sapere dalla presidenza del Tribunale di Salerno con quale criterio e in base a quale regolamento vengono assegnati i posti all’interno del parcheggio sottostante l’edificio di via Dalmazia”.

Secondo i colleghi di Visconti, il fatto sarebbe ancora più grave, in quanto l’avvocato chiede di parcheggiare il veicolo solo per il tempo necessario per le udienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *