Salerno, atti osceni davanti alle studentesse: il 30enne torna in libertà

Torna in libertà, in attesa del processo, il 30enne che davanti alle scuole adescava le studentesse per commettere atti osceni. Da agosto era ai domiciliari

Protesta studentesca

SALERNO. Torna in libertà, in attesa del processo, il 30enne che davanti alle scuole adescava le studentesse per commettere atti osceni. Ad agosto era stato ristretto ai domiciliari.

Fine dei domiciliari per il 30enne accusato di atti osceni davanti alle scuole di Salerno

Come riporta Il Mattino, dovrà essere processato E.V., che la scorsa estate era finito agli arresti domiciliari. La sua condotta era sempre uguale. Raggiungeva in auto le scuole nei pressi del parco del Mercatello.

Adocchiata la vittima, la raggiungeva con una scusa, prima di abbassarsi i pantaloni e iniziare con gli atti osceni. Il gup ha rifiutato la richiesta di patteggiamento avanzata dall’avvocato del 30enne. Numerosi gli episodi denunciati a carico del giovane, di origini picentine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *