Salerno, assolto Baldi

SALERNO. Il fatto non sussiste: con questa sentenza il consigliere regionale Giovanni Baldi, accusato di corruzione per non aver favorito un’assunzione per concorso pubblico alla Provincia, in cambio di voti, è stato prosciolto. La posizione del politico di Fratelli d’Italia è stata vagliata, ieri mattina, dal giudice per l’udienza preliminare della procura salernitana, Emiliana Ascoli. […]

SALERNO. Il fatto non sussiste: con questa sentenza il consigliere regionale Giovanni Baldi, accusato di corruzione per non aver favorito un’assunzione per concorso pubblico alla Provincia, in cambio di voti, è stato prosciolto. La posizione del politico di Fratelli d’Italia è stata vagliata, ieri mattina, dal giudice per l’udienza preliminare della procura salernitana, Emiliana Ascoli. Baldi era finito, assieme all’imprenditore Giosuè Elio De Sio e sua figlia, al centro di una delicata indagine dell’antimafia che aveva interessato la campagna elettorale del 2010. In quell’occasione, secondo l’accusa, l’imprenditore avrebbe finanziato la campagna elettorale agevolando l’assunzione della figlia, come poi accadde. Baldi, durante il periodo delle indagini, ha sempre dichiarato la propria estraneità ai fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *