Salerno: due arresti, tra cui un ricercato in campo europeo e 4 denunciati

SALERNO. Il personale della Polizia di Stato appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Salerno ha eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un cittadino residente in un comune dell’hinterland salernitano. L’uomo, 47enne e con numerosi precedenti penali, è ritenuto responsabile di furto aggravato e per tale reato è stato emesso nei suoi confronti l’ordine […]

SALERNO. Il personale della Polizia di Stato appartenente alla Squadra Mobile della Questura di Salerno ha eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di un cittadino residente in un comune dell’hinterland salernitano. L’uomo, 47enne e con numerosi precedenti penali, è ritenuto responsabile di furto aggravato e per tale reato è stato emesso nei suoi confronti l’ordine di carcerazione dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli. Il 47enne è ora ristretto presso la casa circondariale di Salerno.
Nella sola giornata di ieri, in provincia di Salerno, il personale della Polizia di Stato appartenente alla Questura ed ai Commissariati, nonché alle varie Specialità, ha controllato ed identificato 242 persone, arrestandone 2 (tra cui il 47enne su menzionato ed un pregiudicato rumeno destinatario di un mandato di arresto europeo, bloccato sulla tangenziale di Salerno da personale della Polizia Stradale) e denunciandone 4 in stato di libertà.
Sono state controllate, inoltre, 69 persone sottoposte agli arresti domiciliari o sorvegliati speciali e 45 extracomunitari.
In particolare, gli agenti dell’Ufficio prevenzione Generale della Questura hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un cittadino bulgaro di anni 32 ed una donna 22enne di nazionalità italiana, perché entrambi inosservanti del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di far ritorno a Salerno, già emesso nei loro confronti dal Questore di Salerno.
Un giovane salernitano 19enne è stato denunciato per guida senza patente con conseguente fermo amministrativo del veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *