Salerno, arrestato marocchino per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

SALERNO. Nel corso dei servizi di vigilanza e controllo, per prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio e la persona in ambito ferroviario, il personale della Polizia Ferroviaria di Salerno nel fine settimana ha arrestato il cittadino marocchino Mourtadi Abdelatif, senza fissa dimora, pregiudicato, per i reati di estorsione, violenza, minaccia, resistenza e lesioni […]

SALERNO. Nel corso dei servizi di vigilanza e controllo, per prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio e la persona in ambito ferroviario, il personale della Polizia Ferroviaria di Salerno nel fine settimana ha arrestato il cittadino marocchino Mourtadi Abdelatif, senza fissa dimora, pregiudicato, per i reati di estorsione, violenza, minaccia, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.
Gli uomini della polizia sono stati allertati da un signora T.C. che mentre chiedeva informazioni agli uffici della Polizia Ferroviaria di Salerno era stato contattato telefonicamente dal figlio disabile, rimasto in auto ad attendere il padre, chiedendo aiuto in quanto un cittadino straniero lo stava minacciando per estorcergli denaro.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno accertato la presenza dell’extracomunitario a qualche di distanza dall’auto, in evidente stato di agitazione psicomotoria. L’uomo, indicato dal giovane quale autore delle minacce, alla vista del personale di polizia ha cominciato ad inveire contro di loro, sferrando calci e pugni per sottrarsi all’identificazione. Quindi è scappato via per poi tornare ben armato di pietre che ha lanciato all’indirizzo degli agenti. Nel corso della fuga è caduto, si è rialzato ed ha proseguito correndo in direzione del Lungomare e continuando il pericoloso lancio di pietre lungo la strada.
Sul posto sono stati fatti convergere in ausilio i poliziotti della sezione Volanti della Questura che sono riusciti a raggiungerlo e a bloccarlo.
Condotto presso gli uffici della Polfer ed eseguite le formalità di rito, Mourtadi è stato arrestato e accompagnato alla Casa Circondariale di Fuorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *