Salernitana, Mezzaroma vende il suo 20%? Ecco la risposta del costruttore romano

Sulle colonne de ‘Il Mattino’ quest’oggi in edicola, rimbalza la notizia di un Marco Mezzaroma pronto a vendere il 20% delle azioni societarie della Salernitana, diventando così Lotito con il 70% delle quote l’azionista di maggioranza. Un fulmine a ciel sereno che arriva dopo che nei giorni scorsi lo stesso Mezzaroma tramite la sua pagina […]

Sulle colonne de ‘Il Mattino’ quest’oggi in edicola, rimbalza la notizia di un Marco Mezzaroma pronto a vendere il 20% delle azioni societarie della Salernitana, diventando così Lotito con il 70% delle quote l’azionista di maggioranza. Un fulmine a ciel sereno che arriva dopo che nei giorni scorsi lo stesso Mezzaroma tramite la sua pagina ‘Facebook’ aveva annunciato il suo ritorno (l’ultima volta a seguito della squadra fu nello spareggio play off dello scorso anno contro il Frosinone) allo stadio “Arechi” venerdì contro il Lecce. Indiscrezione che trovava conferma nelle parole dell’avvocato granata Gentile e uomo di fiducia di Lotito: «Marco Mezzaroma ha intenzione di lasciare. I suoi interessi a Salerno si sono affievoliti anche in seguito alle sue vicende sentimentali. Il calcio non è il suo campo, vuole tornare alla sua attività. So che era in programma un immediato alleggerimento delle quote da parte di Mezzaroma, non saprei definirne le scadenze temporali. Il tutto, in ogni caso, si svolgerà in piena condivisione e senza traumi. Del resto, Lotito e Mezzaroma sono parenti prima che soci. La Salernitana ed i tifosi non devono temere nulla, continueranno ad essere tutelati dalla presenza di Lotito». Tempo qualche ora ed è arrivata la risposta del costruttore romano tramite il proprio profilo ‘Facebook’: «Leggo su alcuni organi di informazione di questa mattina arbitrarie e fantasiose ipotesi che riguardano la mia partecipazione alla Salernitana, condite da presunte dichiarazioni rilasciate dall.avv. Gentile. Con la certezza che tali dichiarazioni non siano mai state rilasciate, ribadisco, come già fatto in una mia precedente dichiarazione, che l’unico soggetto autorizzato a rilasciare dichiarazioni che mi riguardano oppure ad interpretare il mio pensiero sono esclusivamente IO STESSO. Il retroscenismo di cui parte dell’informazione è malata è una delle causa per cui da tempo preferisco non rilasciare dichiarazioni. Scusate il disturbo». 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *