Salernitana, Menichini: ‹‹Attenzione massima, Lupa Roma imbattuta in casa››

Dopo aver trovato la vetta la settimana scorsa, la Salernitana ora cerca di consolidarla. Sul cammino la matricola Lupa Roma di mister Cucciari, squadra ancora imbattuta in casa: «Quella di domani è una partita difficilissima contro un avversario che fa del collettivo la sua arma migliore e formato da individualità importanti, da Perrulli a Tajarol a […]

Dopo aver trovato la vetta la settimana scorsa, la Salernitana ora cerca di consolidarla. Sul cammino la matricola Lupa Roma di mister Cucciari, squadra ancora imbattuta in casa: «Quella di domani è una partita difficilissima contro un avversario che fa del collettivo la sua arma migliore e formato da individualità importanti, da Perrulli a Tajarol a Capodaglio. Una squadra che sta facendo bene, imbattuta in casa e a cui prestare la massima attenzione. Abbiamo preparato questa gara- ha aggiunto il tecnico granata- col massimo impegno, prendendo le giuste contromisure. Sappiamo che contro la Salernitana tutti vogliono giocare la partita dell’anno ed essendo la capolista le attenzioni nei nostri confronti saranno ancora maggiori».

4-3-1-2 o 3-5-2, mister Menichini sembra avere le idee chiare in merito: «Ho le idee abbastanza chiare circa l’atteggiamento tattico e l’undici con cui partire. Sappiamo bene quello che che dobbiamo fare, lo spirito con cui scendere in campo che deve essere sempre di massimo rispetto nei confronti dell’avversario. Dobbiamo essere umili senza avere paura di nessuno».

Il tecnico di Ponsacco, senza lo squalificato Tuia e gli infortunati Volpe e Pezzella, ha deciso di convocare il giovane della Berretti Penta e di lasciare a casa per scelta tecnica Castiglia: «La squadra in settimana si è allenata bene preparando con cura la gara di domani. Castiglia non è stato convocato per scelta tecnica, abbiamo fuori Tuia per squalifica, Mendicino in ritardo di condizione e giocatori infortunati indisponibili come Volpe e Pezzella. Ho comunque un’ampia disponibilità di rosa e sono sicuro che chi scenderà in campo darà il massimo. Ho scelto di portare con noi Penta, un buon giocatore che deve crescere ancora molto ma che a Cosenza si è fatto trovare pronto, non ha accusato emozioni particolari e ha fatto molto bene la sua partita come anche gli altri ragazzi della Berretti».

Ad Aprilia, la Salernitana sarà scorata da circa 600 tifosi: «Domani ci saranno tanti tifosi granata ad Aprilia e sarà importante fare una bella prestazione anche per loro, che fanno tanti sacrifici per seguirci. Siamo la squadra capolista, vogliamo continuare a far bene di partita in partita con l’obiettivo di arrivare il più in alto possibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *