Salernitana, Fabiani: ‹‹A Foggia un punto che vale››. E su Castiglia e l’arbitraggio dice…

Dopo il pari interno contro il Melfi all’ “Arechi” Angelo Fabiani non le aveva mandate a dire alla squadra, un faccia a faccia dai toni piuttosto accesi nel chiuso degli spogliatoi aveva caratterizzato la ripresa degli allenamenti, chiedendo un immediato riscatto a Foggia. Dalla Puglia, la Salernitana, però, ha fatto ritorno con un punto ma […]

Dopo il pari interno contro il Melfi all’ “Arechi” Angelo Fabiani non le aveva mandate a dire alla squadra, un faccia a faccia dai toni piuttosto accesi nel chiuso degli spogliatoi aveva caratterizzato la ripresa degli allenamenti, chiedendo un immediato riscatto a Foggia. Dalla Puglia, la Salernitana, però, ha fatto ritorno con un punto ma l’umore del direttore sportivo dei granata questa volta è ben diverso. Così Fabiani al quotidiano “Metropolis”: «Ho rivisto lo spirito giusto, il carattere d’una squadra che sa sopperire all’emergenza. Non sono deluso perché in campo ci sono pure gli avversari, a maggior ragione quando sono calciatori di qualità, caricati a mille dal fatto di giocare in casa. E’ un pareggio che vale, perché qui nessuno ti regala niente». A tener banco in questi giorni è l’esclusione di Castiglia, messo fuori rosa dalla società: «Non c’è nessun caso Castiglia, seguirà un programma specifico. Toccherà all’allenatore valutare e prendere le decisioni che riterrà più opportune». Ha fatto discutere e non poco l’arbitraggio di Foggia ma Fabiani guarda avanti e dice: «Gli episodi fanno parte di una gara, non mi ci soffermerei neanche. Concentrazione massima in vista della prossima partita, chiamarsi Salernitana non ci permette di dare qualcosa per scontato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *