Rubano alcol e scatenano una rissa su un lido: 25enne in ospedale

Nella notte tra sabato e domenica, si è scatenato il caos in un lido balneare. La rissa ha avuto luogo in uno stabilimento su viale Troccoli

CAMEROTA. Rubano alcol e scatenano una rissa su un lido: 25enne in ospedale. Nella notte tra sabato e domenica, a Marina di Camerota, si è scatenato il caos in un lido balneare. La rissa ha avuto luogo in uno stabilimento su viale Pietro Troccoli, in zona porto. Costrette ad intervenire le forze dell’ordine. Un 25enne è finito in ospedale.

Rissa a Camerota

La rissa ha avuto inizio intorno all’1.30 della notte tra sabato e domenica. Secondo la ricostruzione dei fatti riportata da il Mattino, a scatenare la lite sarebbe stato l’arrivo di due ragazzi, poco più che ventenni entrambi di Afragola. Entrambi avevano già bevuto.

Avvicinatisi al bancone, i due rubano due bottiglie di super alcolici. Scoperti dal personale del locale, vengono avvicinati dagli uomini della sicurezza. Con calma, i buttafuori invitano i due ragazzi a calmarsi e ad allontanarsi. Poi la situazione degenera. I due ragazzi si scagliano contro i buttafuori e hanno la peggio. Uno di loro viene più volte colpito all’addome e al volto.

Frattura ed ematomi

Nella rissa ha riportato la frattura del setto nasale, ematomi all’addome e agli occhi. Il giovane di 25 anni è finito ricoverato all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Sul posto è intervenuta immediatamente un’ambulanza della P.A. Cilento Emergenza. Il ferito aveva il volto ricoperto di sangue e la maglia strappata.

Il referto medico parla di rottura del setto nasale, contusioni ed escoriazioni su varie parti del corpo.

Le indagini dei carabinieri

L’altro ragazzo coinvolto nella rissa è stato portato in caserma dove è stato interrogato dai carabinieri della stazione di Marina di Camerota. È stato trovato in possesso di stupefacenti e segnalato alla Prefettura di Salerno per “detenzione di sostanze finalizzate all’uso personale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *