Roscigno, incontro sulla fusione tra comuni: ecco i partecipanti

È presso il comune di Roscigno che si è svolto l’incontro sul tema “Fusione tra comuni”, al quale sono state invitate le amministrazioni comunali di Bellosguardo, Corleto Monforte, Sant’Angelo a Fasanella e Sacco.

ROSCIGNO. È presso il comune di Roscigno che si è svolto l’incontro sul tema “fusione tra comuni”, al quale sono state invitate le amministrazioni comunali di Bellosguardo, Corleto Monforte, Sant’Angelo a Fasanella e Sacco.

Nel corso dell’incontro la segretaria comunale Silvana Mele ha illustrato ai presenti i benefici della fusione per le amministrazioni ed i propri cittadini.

Fusione tra comuni: i benefici e le dichiarazioni

“Ringrazio il sindaco di Corleto Monforte Antonio Sicilia, il consigliere comunale di Sacco Tony Luisi, l’assessore di Roscigno Cuomo Viola ed il consigliere comunale di Corleto Mario Mottola per aver partecipato a questo primo incontro – ha detto il sindaco di Roscigno Pino Palmieri – La fusione è uno strumento utilizzabile dalle amministrazioni comunali su base volontaria ed incentivato dallo Stato oltre da fondi regionali.

Purtroppo la regione Campania non incentiva le fusioni tra comuni visto che ha stanziato 0 euro per tale procedura.

Questo – conclude – dimostra che l’interesse di chi governa il nostro territorio è di continuare a coltivare il proprio orticello a discapito dei cittadini”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *