Roccapiemonte: scomparsa una salma l’equivoco per una foto

Nessun reato per la presunta scomparsa di una salma dal cimitero di Roccapiemonte. Il gip del tribunale di Nocera Inferiore ha archiviato la richiesta

cimitero-roccapiemonte

Nessun reato per la presunta scomparsa di una salma dal cimitero di Roccapiemonte. Il gip del tribunale di Nocera Inferiore ha archiviato la denuncia su richiesta della procura.

Scomparsa una salma: la denuncia

L’indagine venne aperta in seguito alla denuncia dei figli di una donna deceduta nel 2006, la cui salma pare sia scomparsa tra lo scorso Natale ed il mese di gennaio di quest’anno. Il procedimento era a carica di ignoti, con l’accusa di villependio del cadavere

 

L’equivoco per via di una fotografia

Come accertano le indagini, in realtà la salma è sempre rimasta all’interno della cappella gentilizia. A creare l’equivoco è stato uno spostamento di una delle fotografie della defunta e del marito. Come riporta anche Il Mattino, l’equivoco della foto aveva creato dissidio all’interno della famiglia, che avevano incaricato l’Avvocato Carmela Novaldi del foro di Nocera Inferiore per fare chiarezza sull’accaduto.

Il caso è stato archiviato, ma i titolari della cappella hanno deciso di evitare ulteriori equivoci facendo rimuovere le salme dalla cappella per poi trasferirle in un altro luogo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *