Riduzione costi Rc auto: sarà la volta buona?

Riduzione costi Rc Auto, sperando sia la volta buona. “Se davvero il Governo ha intenzione di rimuovere le assurde discriminazioni verso automobilisti e motociclisti del Sud e della Campania in particolare, troverà in noi sostenitori convinti su questo tema perché sono anni che denunciamo l’assurdità di un sistema che penalizza indiscriminatamente chi vive nella nostra […]

Riduzione costi Rc Auto, sperando sia la volta buona.

“Se davvero il Governo ha intenzione di rimuovere le assurde discriminazioni verso automobilisti e motociclisti del Sud e della Campania in particolare, troverà in noi sostenitori convinti su questo tema perché sono anni che denunciamo l’assurdità di un sistema che penalizza indiscriminatamente chi vive nella nostra regione”. Questo è quanto afferma il consigliere regionale dei Verbi, Francesco Emilio Borrelli.

Secondo Borrelli infatti si tratta di una vera e propria ingiustizia. “Ai problemi comuni agli altri automobilisti e motociclisti italiani, a cominciare dalle strade piene di buche, per i campani, e i napoletani in particolare, si aggiungono le ‘spese’ necessarie per l’assicurazione e quelle per far fronte alle richieste del ‘pizzo’ da parte dei parcheggiatori abusivi”, afferma.



“A tal proposito, in attesa che la promessa di un sistema che elimini le discriminazioni, sull’Rc auto diventi realtà, dobbiamo constatare che il Governo e il Parlamento continuano a ignorare l’appello a inasprire le pene per i parcheggiatori abusivi prevedendo anche l’arresto per i recidivi” ha aggiunto Borrelli ricordando che “a sostegno della richiesta ci sono migliaia di firme raccolte on line e nelle strade grazie alle mobilitazioni promosse con la pagina facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’,  creata insieme al consigliere comunale di Napoli, Marco Gaudini, e allo speaker Gianni Simioli de La radiazza di RadioMarte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *