Un reparto all’ospedale di Eboli rischia di chiudere e il primario rinuncia alle ferie

Nel frattempo, di assunzioni si parla solamente, ma di fatti concreti ancora niente. E la pianta organica all'ospedale di Eboli è al collasso

EBOLI. Un reparto all’ospedale di Eboli rischia di chiudere e il primario rinuncia alle ferie. Quattro medici sono andati via dall’ospedale per quanto riguarda il reparto di chirurgia: due sono vicini alla pensione, un chirurgo è stato trasferito al distretto di Capaccio ed una dottoressa è andata a Napoli. E così, pur di evitare la chiusura del reparto di chirurgia dell’ospedale di Eboli, il primario ha deciso di rinunciare alle ferie estive.

Organico al collasso

Nel frattempo, di assunzioni si parla solamente, ma di fatti concreti ancora niente. E la pianta organica all’ospedale di Eboli è al collasso. Un problema comune anche ad altri ospedali della provincia di Salerno.

anestesia

«I chirurghi sono pochi e i turni non si possono fare – afferma Vito Sparano, sindacalista della Uil Fpl – ci sono medici che hanno dovuto rinunciare alle ferie estive. Al sindaco, ai politici locali, a De Luca e al commissario dell’Asl, Iervolino, chiediamo subito i provvedimenti necessari. Immaginare un ospedale senza il reparto di chirurgia è veramente ridicolo».

Le assenze di risposte negli ultimi mesi lasciano immaginare soluzioni di chiusura. In ortopedia si registra una seconda clamorosa carenza di personale. La Uil aveva lanciato l’allarme. Risposte dalla Regione e dall’Asl non ne sono arrivate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *