Rc auto, i salernitani tra i più tartassati d’Italia

«I prezzi in provincia di Salerno sono leggermente inferiori rispetto a quelli della provincia di Napoli, ma altissimi rispetto al resto d'Italia».

rc auto assicurazione

È ancora stangata Rc auto per i guidatori salernitani, le cui tariffe seguono la media regionale, la più alta d’Italia. Magra consolazione: l’eventuale introduzione della tariffa unica non colpirebbe gli utenti campani, essendo ipotizzata per livellare le disparità. A rispolverare il tema è il Codacons, pubblicando la classifica dei territori più tartassati dalle compagnie, elaborata sui dati Ivass del II trimestre 2018.

Quanto costa l’assicurazione Rc auto a Salerno

La Campania è sempre maglia nera, con un premio medio annuo di 532,9 euro. Ma non finisce qui. «Se la provincia di Salerno corrisponde alla media campana – spiega l’avvocato Matteo Marchetti, vice presidente nazionale Codacons – la città ha una media più alta, 600-650 euro. Dobbiamo considerare che la media di 532 euro non può essere quella di chi ha classi di merito alte, ma per chi ha le classi migliori».

Rc auto in provincia di Salerno

Ma in ogni caso «pure se i prezzi in provincia di Salerno sono leggermente inferiori rispetto a quelli della provincia di Napoli, restano altissimi rispetto al resto d’Italia». E fa riflettere di nuovo la differenza tra la regione più economica (Valle d’Aosta) e la Campania.

Ogni assicurato campano paga un premio maggiore di 237,3 (+80,3%). In compenso, la regione dove – su base annua – le tariffe crescono di più è la Liguria (+1,2%); quella dove calano di più è proprio la Valle D’Aosta (-1,9%).

A livello provinciale, invece, Oristano è la meno cara (294,8 euro); Napoli la più costosa (622,9 euro), gravata da una media superiore del 111,3% rispetto alla tariffa sarda.

«Forbice che continua ad estendersi – osserva il Codacons – nonostante a Caserta e Napoli, rispettivamente il 60% e il 54% delle polizze contratte preveda la scatola nera». E sono dolori per i neopatentati di alcune province italiane: la città più conveniente risulta Aosta (517,6 euro), mentre a Prato la media è di 1.077,2 euro, seguita da Napoli (974,8 euro) e Pistoia (969,2 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *