Ravello: prende il via la campagna “No smoking, be happy”

Dopo l'inizio della campagna "Non siamo contro i fumatori, ma a favore dei non fumatori" prende il via "No smoking, be happy" una campagna di debunking.

ravello prevenzione al fumo

Dopo l’inizio della campagna “Non siamo contro i fumatori, ma a favore dei non fumatori“, come in precedenza annunciato dal direttore di Villa Rufolo, prende il via la seconda fase “No smoking, be happy” una campagna di debunking.

Prende il via la campagna “No smoking, be happy” a Ravello

La collaborazione con la Fondazione Veronesi, avviata già da diversi anni dalla Fondazione Ravello, porterà a Villla Rufolo, dal 10 dicembre all’8 gennaio 2019, mentre dal 10 al 14 dicembre, scolaresche provenienti dalla Costa d’Amalfi, Angri, Cava e Salerno, parteciperanno ad incontri con i divulgatori della Fondazione Veronesi che interagiranno con gli studenti sensibilizzandoli su tutti i rischi e pericoli del fumo.

I dati dei fumatori in Italia

Secondo gli ultimi sondaggi in Italia si fuma di più tra i 25 e i 44 anni. Mentre nella fascia d’età più giovane tra i 15 e i 24 anni, fuma solo il 16,2%. Dai primissimi anni ’90 ad oggi, il numero dei fumatori tra i più giovani in Europa, è raddoppiato vertiginosamente.

 L’iniziativa a Ravello

L’iniziativa è partita proprio da questi dati. La settimana di prevenzione al fumo avrà un epilogo straordinario la mattina di sabato 15 dicembre nei pressi dell’Audtioriom Oscar Niemeyer, dove si parlerà di modelli di vita e prevenzione delle malattie oncologiche.

Nei prossimi giorni sarà diffuso il programma della giornata che offrirà al pubblico la possibilità di interloquire con le professionalità presenti.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *