Querelle nigeriano-De Luca, il ragazzo ora vuole fare il calciatore

SALERNO. Potrebbe diventare un calciatore il giovane nigeriano arrestato settimane fa dopo una querelle con il sindaco Vincenzo De Luca, sorpreso mentre elemosinava dinnanzi ad un supermercato di Salerno. Ieri mattina, il suo legale in Tribunale ha chiesto al giudice Perrotta la revoca del giudizio abbreviato, procedendo così al processo con rito normale. L’avvocato ha […]

SALERNO. Potrebbe diventare un calciatore il giovane nigeriano arrestato settimane fa dopo una querelle con il sindaco Vincenzo De Luca, sorpreso mentre elemosinava dinnanzi ad un supermercato di Salerno. Ieri mattina, il suo legale in Tribunale ha chiesto al giudice Perrotta la revoca del giudizio abbreviato, procedendo così al processo con rito normale. L’avvocato ha inoltre fatto richiesta di acquisire le immagini del cd-rom che circola in rete , con le immagini del diverbio tra il sindaco di Salerno e i residenti della zona in cui il nigeriano faceva la questua. La nuova udienza è fissata ora per il 23 dicembre, giorno in cui si terrà l’udienza anche per il caso Crescent, alle 11. Presente in aula anche De Luca. L’avvocato del giovane nigeriano ha inoltre fatto richiesta di revoca per l’obbligo di dimora nel comune di Aversa motivandola con il fatto che il giovane nigeriano dovrà allenarsi con una formazione giovanile del Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *