“Quando l’arte serviva a curare. Gli erbari fra scienza e arte”: mostra al Museo diocesano

SALERNO. Dalla collaborazione con l’Aboca Museum di Arezzo, l’unico e originale Museo delle Erbe d’Italia che recupera e tramanda la storia del millenario rapporto tra l’Uomo e le Piante, nasce la mostra “Quando l’arte serviva a curare. Gli erbari fra scienza ed arte” per iniziare il visitatore alla scoperta dell’antica tradizione erboristica, attraverso l’esperienza sensoriale […]

SALERNO. Dalla collaborazione con l’Aboca Museum di Arezzo, l’unico e originale Museo delle Erbe d’Italia che recupera e tramanda la storia del millenario rapporto tra l’Uomo e le Piante, nasce la mostra “Quando l’arte serviva a curare. Gli erbari fra scienza ed arte” per iniziare il visitatore alla scoperta dell’antica tradizione erboristica, attraverso l’esperienza sensoriale e i rari erbari, libri antichi, principali fonti storiche della botanica medica.
All’inaugurazione che si terrà venerdì 5 Dicembre alle ore 17.00 al Museo Diocesano San Matteo interverranno Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo metropolita di Salerno Campagna Acerno, Don Luigi Aversa, Direttore del Museo Diocesano, Anna Zita Di Carlo, Responsabile Aboca Museum, Eva Avossa, Vicesindaco della città di Salerno e Assessore alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Maraio, Assessore al Turismo della città di Salerno e la prof.ssa Paola Capone, Università degli Studi di Salerno.
L’obiettivo della mostra è quello di esaltare il ruolo dell’arte nella divulgazione della botanica medicinale; per l’occasione il Museo diventerà un giardino a cielo aperto in cui i visitatori potranno ammirare i disegni e le splendide illustrazioni degli erbari cinquecenteschi che riproducono a grandezza naturale e nei minimi dettagli le piante officinali.
La scelta del Museo Diocesano “San Matteo” come sede della mostra è dovuta allo storico legame con la Scuola Medica Salernitana, della quale è stato ultima sede dal 1742 al 1811. La Mostra sarà visitabile fino al 15 marzo 2015, dalle 9.00 alla 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, chiusa il mercoledì, prevede un piccolo contributo d’ingresso (2€ adulti – 1€ studenti di ogni ordine e grado) ed è aperta a visite guidate.
Congiungendo arte e medicina ritorneremo al tempo in cui l’arte era al servizio della salute e l’illustrazione botanica era concepita in funzione terapeutica. La mostra, promossa dalla prof.ssa Paola Capone è stata fortemente voluta dal Direttore del Museo Don Luigi Aversa, grazie al sostegno della Diocesi nella persona di Mons. Luigi Moretti, al patrocinio del Comune di Salerno e alla collaborazione della associazioni culturali “ArteXa” e “Il Centro Storico”.
Un inebriante percorso sensoriale avvolgerà i visitatori in questa originale passeggiata tra storia, arte e natura. L’appuntamento inaugurale è per venerdì 5 Dicembre alle ore 17.00 al Museo Diocesano durante il quale ai partecipanti sarà dato un gradito omaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *