Pugliano, quel bambino che indossava l'elmo di Ronald

MONTECORVINO PUGLIANO. Come riporta il quotidiano “La Città”, un bambino di due anni si infila un copricapo da olda, quel copricapo era sulla bara di Ronald George Blackham, seppellita pochi minuti prima da sei militari. Il ragazzino si chiamava Connon ed è nato nel 2014, nell’anno in cui sulle colline delle frazioni della valle dell’Irno di […]

MONTECORVINO PUGLIANO. Come riporta il quotidiano “La Città”, un bambino di due anni si infila un copricapo da olda, quel copricapo era sulla bara di Ronald George Blackham, seppellita pochi minuti prima da sei militari. Il ragazzino si chiamava Connon ed è nato nel 2014, nell’anno in cui sulle colline delle frazioni della valle dell’Irno di Capezzano e Coperchia, i volontari della Salerno 1914 avevano avuto modo di rinvenire il cadavere di Ronald.

L’altro ieri, nel cimitero del Commonwealth britannico di Pagliarone, a Montecorvino Pugliano, il cadavere del giovane caporale del reggimento dei Coldstream Guards ha trovato la sua degna sepoltura. Una toccante cerimonia alla quale hanno preso parte anche il capitano di fregata Neil Thompson, addetto navale e aeronautico dell’ambasciata britannica a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *