Processo parcheggiatori abusivi, colpo di scena: ritrattate le accuse

Al processo contro i parcheggiatori abusivi, più di 11 testi hanno ritratto le accuse e cambiato la versione dei fatti in Tribunale

Parcheggiatore-abusivo-600x371

SALERNO. Al processo contro i parcheggiatori abusivi, più di 11 testi hanno ritratto le accuse e cambiato la versione dei fatti in Tribunale.

Alcune persone negano di essere state costrette a pagare la sosta: colpo di scena durante il processo ai parcheggiatori abusivi

Alcune persone su 23 testi hanno ritrattato le accuse rivolte ad alcuni parcheggiatori abusivi imputati di aver minacciato i clienti dei parcheggi in cambio di soldi a Salerno. Un vero e proprio colpo di scena che potrebbe cambiare le carte in tavola per quanto riguarda la situazione di alcuni imputati, finiti nel mirino degli inquirenti in seguito ad alcune denunce pervenute tempo fa dagli utenti.

Come raccontato dalla testata “Salerno Today”, durante l’incidente probatorio della seconda parte legata all’inchiesta sul racket della sosta, sono stati ascoltati 23 testi, ma ben 11 di loro avrebbero praticamente cambiato la versione dei fatti. In molti, infatti, hanno dichiarato di non essere mai stati costretti a pagare la sosta e hanno sostenuto di non aver mai dichiarato quanto riportato nei verbali. Altri testimoni, invece, hanno precisato di non aver mai subito minacce ma di aver comunque pagato gli abusivi per evitare ritorsioni.

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *