Postigilione: rifiuti speciali nel Cilento

POSTIGLIONE. La Guardia Forestale ha denunciato un uomo di 63 anni per smaltimento illecito di rifiuti speciali. L’uomo aveva infatti creato una discarica a cielo aperto in un terreno di sua proprietà, in località Iacolata a Postigione, ai confini del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Monti Alburni. Qui, in un area di […]

POSTIGLIONE. La Guardia Forestale ha denunciato un uomo di 63 anni per smaltimento illecito di rifiuti speciali. L’uomo aveva infatti creato una discarica a cielo aperto in un terreno di sua proprietà, in località Iacolata a Postigione, ai confini del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Monti Alburni. Qui, in un area di circa 200 metri quadri, l’uomo depositava e abbandonava rifiuti provenienti soprattutto da attività edili, ma assolutamente vari: grondaie, secchi di plastica, mattonelle, calcinacci, tegole. Duecento metri cubi di materiale depositato in un piccolo avvallamento naturale, al punto da saturarlo e modificare quindi anche la conformazione del terreno. Il terreno è stato posto sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *