Pontecagnano, produceva anabolizzanti. Sequestrati tutti i beni ad un 50enne

PONTECAGNANO. Questa mattina i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno sequestrato e confiscato beni immobili e rapporti bancari appartenenti a Giuseppe Pellegrino. L’uomo, un 50enne originario di Pontecagnano, oggi residente in Slovacchia, aveva beni immobili sparsi tra Pontecagnano, Montecorvino Pugliano e Bellizzi. Pellegrino già condannato alla sorveglianza speciale della polizia […]

PONTECAGNANO. Questa mattina i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno sequestrato e confiscato beni immobili e rapporti bancari appartenenti a Giuseppe Pellegrino. L’uomo, un 50enne originario di Pontecagnano, oggi residente in Slovacchia, aveva beni immobili sparsi tra Pontecagnano, Montecorvino Pugliano e Bellizzi. Pellegrino già condannato alla sorveglianza speciale della polizia e all’obbligo di soggiorno nel comune di residenza per 2 anni, era operante nell’ambiente del traffico internazionale di sostanze anabolizzanti e dopanti. La base logistica dei propri traffici era all’interno della palestra “Body Temple” a Pontecagnano, di sua proprietà. Nelle sedi processuali Pellegrino fu ritenuto uno dei principali grossisti di queste sostanze, capace di muoversi agevolmente ed operare anche a livello internazionale. Nel corso dell’operazione gli sono stati sequestrati una villetta, due appartamenti, tre box auto, sei terreni con annessi rustici, un locale adibito a palestra e sei rapporti di conto corrente bancari e postali per un valore complessivo di 900.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *