Pontecagnano: Lanzara aggredito a causa della sua battaglia animalista

È accaduto nel primo pomeriggio in località S.Antonio, nell'area in cui la famiglia Orfei aveva fatto richiesta per tenere gli spettacoli

PONTECAGNANO FAIANO. La battaglia in favore dei diritti degli animali ha fatto in modo che il sindaco Giuseppe Lanzara fosse purtroppo vittima di un’aggressione.

È accaduto nel primo pomeriggio in località S.Antonio, precisamente nei pressi dell’area in cui la famiglia Orfei aveva fatto richiesta per tenere gli spettacoli previsti dal 14 al 18 settembre. Il primo cittadino è stato raggiunto da alcuni individui, presto ricondotti al gruppo dei circensi, mentre disponeva di rimuovere, anche a fronte dei verbali elevati in merito, la cartellonistica pubblicitaria affissa abusivamente.

Le dichiarazioni del sindaco

Giuseppe Lanzara era in compagnia del Comandante della Polizia Municipale e di alcuni collaboratori quando ha subìto minacce fisiche e verbali, dopo le quali si è prontamente recato presso la Stazione dei Carabinieri di Pontecagnano Faiano per denunciare l’accaduto.



Il massimo rappresentante del Comune picentino è stato vittima di ingiurie e calunnie piuttosto gravi, che così ha commentato: “Quello di cui sono stato vittima oggi è un atto deplorevole, che poteva anche evolversi in modo diverso e più importante. Nonostante le intimidazioni, non faccio alcun passo indietro. Piuttosto annuncio la continuazione della battaglia, che è e sarà sempre e comunque condotta sul terreno della legalità e del rispetto di chi non la pensa come me. Ringrazio le centinaia di persone che mi hanno manifestato nelle scorse ore la propria stima e la piena approvazione di questa iniziativa in favore degli animali e confido in una risoluzione del problema in maniera civile e serena”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *