Pontecagnano, eternit e vernici: la pattumiera a cielo aperto

Un' area di 25mila metri quadrati è divenuto una luogo di sversamenti non autorizzati è stato scoperto sul litorale di Pontecagnano Faiano

PONTECAGNANO FAIANO. Un’ area di 25mila metri quadrati è divenuto una luogo di sversamenti non autorizzati.

Il ritrovamento della discarica

È quanto scoperto sul litorale di Pontecagnano Faiano dal comando della polizia provinciale di Salerno e dalle guardie ambientali nucleo provinciale Accademia Kronos di Salerno.

L’operazione ha portato al sequestro del terreno in questione, situato a pochi metri dal mare e diventata una vera e propria discarica a cielo aperto di rifiuti speciali pericolosi e non: canne fumarie, pannelli in eternit, fusti di vernici, oli esausti, filtri d’auto, materiali plastici e ferrosi, immondizia indifferenziata e materiale di risulta abbandonato senza alcuna «protezione» sul fondo incolto.

Uno scenario di degrado totale – rivela Il Mattino – che ha reso necessario l’intervento dei tecnici comunali al fine di effettuare i rilievi del caso per risalire alle particelle catastali ed ai proprietari ad esse collegati.

A ciò si aggiunge l’attività ispettiva effettuata in loco, che ha permesso di scoprire una serie di indizi a carico di sei ditte e di un cittadino, ritenuti responsabili di abbandono illecito di rifiuti in area vincolata. Nel corso della stessa operazione, gli agenti hanno scoperto e sequestrato un’altra discarica collocata nei pressi di un canale consortile: anche in questo caso la spazzatura presente era di vario tipo (materiali pericolosi compresi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *