vigili

Salerno, Forza Italia su Luci d’Artista: «parametri eccessivamente rigidi»

SALERNO. Parametri troppo rigidi per permettere l’entrata in gara di diversi enti. Forza Italia salerno discute Luci d’Artista e chiede la convocazione di una commissione per discutere sulla possibilità di consentire una maggiore accessibilità al bando di gara.

«Recentemente l’esecutivo comunale ha dato mandato agli uffici di preparare il bando di gara per l’individuazione degli operatori specializzati nella realizzazione, montaggio e smontaggio di installazioni luminose per le prossime edizioni di “Luci d’Artista”.

Da tempo abbiamo suggerito di dar vita ad un concorso di idee tra architetti e designer per la progettazione di opere artistiche da far poi realizzare ad artigiani locali al fine di incentivare l’economia delle nostre zone. Evidentemente tale proposta non è stata mai considerata: preferirebbe l’Amministrazione installare luci da catalogo piuttosto che luminarie disegnate da progettisti.

Pur preferendo che si procedesse al concorso di idee tra artisti, si accoglie, in ogni caso, positivamente la notizia che si intende finalmente procedere attraverso un bando pubblico per l’individuazione della migliore offerta.

Si evidenzia, infatti, che per anni, nel recente passato, si è proceduto incautamente ad affidamenti diretti per milioni di euro ad Enti individuati con criteri di cui non è dato conoscere e che, più volte, abbiamo denunciato la suddetta presunta anomalia.

Si apprende, inoltre, che la spesa stimata, da considerare ai fini del bando sarebbe di € 2.300.000,00 per complessivi 6 milioni e 900 mila euro per i prossimi tre esercizi oggetto della gara.

I parametri, però, che emergerebbero in relazione al fatturato minimo annuo di chi avrebbe titolo a partecipare e gli altri indirizzi “dettati” per la gara, restringerebbero fortemente, a nostro avviso, la possibilità di partecipazione e la libera concorrenza.

In linea di massima, parametri eccessivamente rigidi consentirebbero a pochissimi Enti (tra essi certamente le aziende che hanno già allestito la città nelle passate edizioni) la possibilità di partecipare alla gara, con nocumento delle aspettative economiche e finanziarie per l’Ente appaltante.

Si chiede, a tal proposito, la convocazione di una commissione cui potrebbero invitarsi a partecipare l’Assessore al ramo ed il Direttore del Settore Impianti e Manutenzioni al fine di comprendere i reali intendimenti dell’Amministrazione e di consentire la più ampia possibilità di concorrenza dalla quale certamente potrebbero conseguire indubitabili vantaggi per il Comune di Salerno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *