Picentini, politiche sociali: approvata la nuova programmazione

PONTECAGNANO FAIANO. È stato approvata la nuova programmazione 2014 del Piano Sociale di Zona, con Comune capofila Pontecagnano Faiano. La programmazione coinvolge i comuni del picentino, ed in particolare Acerno, Battipaglia, Bellizzi, Castiglione del Genovesi, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella e Pugliano, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino e San Mango Piemonte. […]

PONTECAGNANO FAIANO. È stato approvata la nuova programmazione 2014 del Piano Sociale di Zona, con Comune capofila Pontecagnano Faiano. La programmazione coinvolge i comuni del picentino, ed in particolare Acerno, Battipaglia, Bellizzi, Castiglione del Genovesi, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella e Pugliano, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino e San Mango Piemonte.

Nonostante il decremento del Fondo Nazionale Politiche Sociali, i Comuni dell’ambito S4 hanno confermato ed incrementato i servizi essenziali socio-sanitari relativi alla residenzialità, alla semiresidenzialialità e all’assistenza domiciliare integrata, nonché gli interventi a favore delle persone non autosufficienti.
Nell’ambito del Piano di Azione Coesione, sono stati potenziati gli interventi di assistenza domiciliare sociale, assistenza domiciliare integrata in sinergia con l’Asl, nonché il telesoccorso, con un occhio alle zone più periferiche. Il Piano Azione Coesione sosterrà inoltre i servizi integrativi all’infanzia, favorendo, in particolare, la conciliazione dei tempi della famiglia e del lavoro. Rafforzati i centri diurni per le persone con disabilità, valorizzando, nel contempo, le attività di espressività delle abilità diverse, i servizi territoriali di integrazione rivolti alle persone anziane ed il trasporto sociale. Nella programmazione approvata si riserva adeguato spazio all’assistenza socio-educativa per gli alunni e le alunne diversamente abili, sviluppando, grazie all’apporto di giovani professionalità, gli itinerari scuola, famiglia, territorio. Il Centro Famiglia, per il sostegno genitoriale nelle situazioni multiproblematiche, il Centro Adozioni ed Affido territoriale (SAAT) ed i Centri Polifunzionali, finalizzati alla deistituzionalizzazione dei minori, costituiscono snodi fondamentali nell’ampia ed organica rete del sistema sociale locale.

«Si tratta di un Piano Sociale di Zona frutto dell’ampio percorso di concertazione e condivisione con i soggetti sociali del territorio – ha affermato Francesco Pastore, Assessore alle Politiche Sociali del Comune capofila di Pontecagnano Faiano – Siamo impegnati a definire un accurato sistema di accreditamento, garantendo libertà di scelta dell’utente e qualità dell’offerta sociale».
Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano, Ernesto Sica, Presidente del Coordinamento Istituzionale: «Pur subendo il taglio al Fondo Nazionale Politiche Sociali, abbiamo mantenuto e rafforzato gli impegni assunti. Abbiamo approvato un Piano rivolto alle famiglie, articolando molteplici servizi ed interventi, dalla domiciliarità all’integrazione sociale, con particolare attenzione agli alunni ed alle alunne diversamente abili, al fine di elevare la qualità e la tenuta sociale del territorio, promuovendo i processi di coesione e di comunità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *