Picchiata dal marito e costretta ad abbandonare il figlio

Una storia drammatica ma a lieto fine quella di una donna che, incinta, veniva picchiata dal marito e venne costretta perfino ad abbandonare il figlio

violenze su moglie e figlio

Una storia drammatica ma a lieto fine quella di una donna che, incinta, veniva costantemente picchiata dal marito e venne costretta perfino ad abbandonare il figlio. Lei riuscì a scappare con la prima figlia. Ma venne raggiunta dall’uomo.

Veniva picchiata dal marito

La donna voleva tenere il piccolo, ma il marito la convince ad abbandonare il figlio subito dopo il parto, poichè lei era disoccupata e completamente in balia del merito “padrone”.

Salvata da associazione Progetto Famiglia

È stata salvata dall’associazione “Progetto famiglia – affido Salerno”. Nata nel 2012, ha lo scopo di dare supporto a famiglie con difficoltà e lavora in sinergia con il tribunale per i minori ed i servizi sociali. L’associazione ha “adottato” la madre ed i suoi bambini riuscendo a tenerli insieme anche quando i servizi sociali volevano dare in affido entrambi i suoi figli.

A raccontare la storia è la presidente dell’associazione Rosanna Amoruso che, da volontaria, ha seguito passo dopo passo l’intera vicenda. Si occupava di quella famiglia monogenitoriale, riuscendo a trovare un lavoro stabile alla madre e assicurando un’istruzione ai due bambini di 5 e 3 anni. Oggi i due bimbi sono sereni e continuano ad essere “supportati” dall’associazione che si occupa di dargli assistenza quando sono malati e la madre è al lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *